CONSIGLIO DELL''UNIONE EUROPEA – TAVOLA ROTONDA DELLO STUDIO DE BERTI JACCHIA FRANCHINI FORLANI SUL REGIME APPLICABILE AI FUNZIONARI EUROPEI

marketude EU and Competition, In the Press, Maria Cristina Franchini, Massimiliano Gazzo, Roberto A. Jacchia, Tax

Bruxelles, 14 marzo 2014 – La Federazione della Funzione Pubblica Europea ha organizzato una tavola rotonda sul regime giuridico applicabile ai prelievi fiscali nei confronti dei funzionari europei. L’incontro è stato guidato da Massimiliano Gazzo, responsabile del dipartimento fiscale dello studio De Berti Jacchia Franchini Forlani.

Massimiliano Gazzo, che vanta una notevole esperienza nella fiscalità internazionale soprattutto in materia di transfer pricing e in relazione alle complesse problematiche relative alla stabili organizzazioni, ha descritto taluni profili di criticità di particolare interesse per i funzionari europei relativi all’IVIE (imposta sul valore degli immobili all’estero) e all’IVAFE (imposta sul valore delle attività finanziarie all’ estero), confermando che in relazione a tali imposte permangono, nonostante alcuni correttivi apportati dal legislatore, dubbi di costituzionalità e di compatibilità con il diritto dell’Unione .

Sono state, in particolare, esaminate la compatibilità di tali imposte con le immunità fiscali riconosciute ai funzionari europei e con il principio di uguaglianza e, in un’ottica comparatistica, la legislazione spagnola che introduce alcuni obblighi, sebbene solo dichiarativi, per i proprietari d’immobili all’estero. Un’attenzione particolare è stata dedicata anche alla nuova ritenuta d’acconto introdotta sui bonifici dall’estero – per il momento sospesa fino al 1° luglio 2014 – e agli eventuali profili di esonero per i funzionari europei”.

Renzo Carpenito, vice presidente della Federazione della Funzione Pubblica Europea, ha detto: “Massimiliano Gazzo ha saputo affrontare con cura e rigore questioni che presentano non pochi profili di complessità. Siamo lieti inoltre di poter offrire ai nostri iscritti consulenza anche in materia fiscale oltre a quella già offerta da parte dell’avvocato Michela Velardo -Resident Counsel a Bruxelles, specialista in materia di rapporti di impiego alle dipendenze delle organizzazioni internazionali – della quale abbiamo apprezzato, nel corso di una collaborazione pluriennale, la serietà e la correttezza”.

Roberto Jacchia, senior partner, dello studio ha commentato: “La capacità dei professionisti dello studio di collaborare tra di loro su tematiche di elevata complessità si rivela fondamentale per prestare servizi di assistenza in settori come quello della fiscalità dei funzionari internazionali che richiedono il coordinamento di vari tipi di expertise”.

Maria Cristina Franchini, partner di De Berti Jacchia Franchini Forlani, commenta: “Abbiamo particolarmente apprezzato il riconoscimento da parte di ASLA, che premia l’attenzione da sempre dedicata dal nostro studio all’altra metà del cielo”.

IN THE PRESS

LegalCommunity – DE BERTI JACCHIA SUL REGIME APPLICABILE AI FUNZIONARI EUROPEI

Diritto 24 – CONSIGLIO DELL’UNIONE EUROPEA – TAVOLA ROTONDA DELLO STUDIO DE BERTI JACCHIA FRANCHINI FORLANI SUL REGIME APPLICABILE AI FUNZIONARI EUROPEI

AteneoWeb – LA SENTENZA DEL 13 FEBBRAIO 2014 DELLA CORTE DI GIUSTIZIA DELL’UNIONE EUROPEA E L’APPLICABILITÀ DELLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ANCHE AI DIRIGENTI