PARTE IL PERCORSO FORMATIVO GRATUITO DI LEADERSHIP FEMMINILE TARGATO ASLAWOMEN

marketude Pro Bono, Silvia Doria, Sulla stampa

Quali sono i tratti peculiari della leadership femminile? Come riconoscere e difendersi dagli stereotipi di genere e dalle discriminazioni di seconda generazione? Come si negozia in modo efficace? Come si gestiscono il successo e l’insuccesso? Perché è importante fare networking professionale? Quali sono le competenze base, le tecniche e gli strumenti per creare e potenziare la propria rete di relazioni professionali? Come si costruisce e si comunica il proprio brand personale?

Queste e altre tematiche di crescita personale e professionale saranno affrontate in un percorso formativo creato ad hoc per le avvocate degli studi legali associati aderenti ad ASLA, che prenderà avvio il 5 marzo 2015, a Milano, con i workshops tenuti da Odile Robotti, esperta di leadership femminile (Learning Edge s.r.l ) e autrice del saggio “Il Talento delle Donne”.

Il primo workshop, a carattere introduttivo, di sensibilizzazione alla comprensione del perché è importante fare formazione sulla leadership femminile all’interno degli studi legali associati, sarà aperto, a differenza dei successivi che sono riservati ad avvocate, anche agli avvocati che desiderino supportare la crescita professionale delle colleghe e collaboratrici. I successivi quattro workshops, che si susseguiranno a cadenza mensile, avranno ad oggetto: assertività e negoziazione, pianificazione della carriera, networking, personal branding. Il costo è interamente sostenuto da ASLA e i workshops sono in fase di accreditamento presso l’Ordine degli Avvocati di Milano.

“Alle avvocate dei nostri studi legali non mancano certo le competenze tecnico-giuridiche, mentre sono invece spesso meno presenti quelle ulteriori capacità – di fare network o di comunicare in modo assertivo, ad esempio- che, pure, si dimostrano estremamente rilevanti nei contesti lavorativi organizzati. Con questi workshops, che fanno parte di un percorso formativo più ampio che ASLAWomen ha messo a punto con le esperte coinvolte tenendo in considerazione le specificità del nostro contesto professionale, intendiamo offrire strumenti utili per lo sviluppo delle potenzialità individuali atte a favorire il superamento delle barriere interiori ed esterne alla carriera” commenta l’avv. Silvia Doria, componente del gruppo ASLAWomen e socia dello studio De Berti Jacchia Franchini Forlani che, per la sua equilibrata politica di genere, si è aggiudicato nel 2014 il premio ASLAWomen per le pari opportunità.

Diritto24

Scarica l’articolo