AZIENDE, CORSIA RISERVATA

marketude Armando Ambrosio, Beni di consumo, M&A, Michelangelo Cicogna, Moda e Lusso, Protezione dei Dati e Cybersecurity, Russia, Societario e commerciale, Sulla stampa

«L’ufficio di Mosca rappresenta una risorsa sia per gli investitori esteri interessati alla Russia e i Paesi limitrofi, sia per le imprese russe che hanno bisogno di assistenza in altre giurisdizioni ed è un punto di raccordo tra i clienti locali e gli uffici italiani» ha ribadito Michelangelo Cicogna responsabile dal 2003 dello studio De Berti Jacchia Franchini Forlani anch’esso in Russia dalla seconda metà degli anni Novanta. «L’ufficio a Mosca consente di avvalersi di collaboratori locali che oltre ad essere competenti conoscono la mentalità e l’approccio ai pubblici uffici, che rappresentano ancora una potenza indiscussa», ha insistito Cicogna.
Lo studio conta su 15 professionisti coordinati da Armando Ambrosio e segue principalmente operazioni di start up, joint venture e creazione di insediamenti produttivi, a cui si aggiunge l’attività nel settore delle costruzioni e dei progetti di infrastrutture. Tra i clienti c’è la Diesel di renzo rosso per il quale è stato curato l’accordo di joint venture con la società distributrice Dilife, inclusi gli accordi di franchising e distribuzione per l’apertura del the Diesel Flagship Store in pieno centro a Mosca. Lo studio ha assistito anche Saturno, fornitore del gruppo Fiat, e le Edizioni Panini a cui ha fornito assistenza sul copyright per la pubblicazione degli album di figurine in Russia e Ucraina. «Sono due operazioni che ci hanno consentito di confrontarci su tematiche complesse con il Federal Antimonopoly Service russo a fianco dei nostri corrispondenti in Russia» tra i quali ci sono i principali studi indipendenti Egorov, Puginsky, Afanasiev & Partners e Alrud.

Milano Finanza International

Scarica l’articolo