ITALIA-CINA, LA VIA DELLA SETA METTE IN MOTO IMPRESE E STUDI

marketude Cristina Fussi, Societario e commerciale, Sulla stampa, Trasporti, Assicurazioni e Logistica, Trasporto Ferroviario, Aereo e Logistica

E Cristina Fussi, partner di De Berti Jacchia Franchini Forlani, aggiunge che «sono soprattutto le infrastrutture portuali ed il trasporto marittimo i settori che potrebbero – in Italia – beneficiare maggiormente dei massicci investimenti attesi. Già da qualche tempo sono stati registrati segnali in questa direzione, con l’accordo di cooperazione firmato nel luglio dell’anno scorso per lo sviluppo congiunto dei porti di Venezia e di Tianjin e delle due aree industriali e logistiche di Porto Marghera e Binhai New Area».

Italia Oggi 7

Scarica l’articolo

Scarica l’articolo