MEDIAZIONE OBBLIGATORIA, 370 MILA PROCEDIMENTI L’ANNO

marketude Arbitrato e ADR, Giuseppe Cristiano, Sulla stampa

«…In alternativa si potrebbe pensare di aumentare i costi del primo incontro, in modo da rendere incentivante rimanere in mediazione o, infine, stabilire che in cui il giudice rimandi le parti in mediazione, lo faccia presso lo stesso mediatore coinvolto in prima istanza», commenta Giuseppe Cristiano, avvocato e socio dello studio De Berti Jacchia Franchini Forlani e con grande esperienza nell’ambito. «La mia esperienza diretta infine mi induce a sostenere la necessità di prevedere che la rappresentanza delle persone giuridiche, specie quelle di grandi dimensioni, sia demandata normativamente a chi ha conoscenza diretta dei fatti senza necessità di delega da parte del legale rappresentante il quale, molto spesso, nulla ne sa e nulla potrebbe dire, senza che questo venga mal visto dal mediatore o, in seconda battuta, dal giudice».

Italia Oggi 7

Scarica l’articolo