AVVOCATI: LA CRISI, PER LE LAW FIRM ITALIANE, È DIETRO LE SPALLE

marketude Contenzioso, IT e TMT, Media e Intrattenimento, Mosca, Proprietà Intellettuale, Roberto A. Jacchia, Russia, Sulla stampa, Telecomunicazioni e Audiovisivo

Più prudente Roberto Jacchia, partner di De Berti Jacchia Franchini Forlani Studio Legale secondo il quale «il 2018 si concluderà con un moderato incremento di fatturato intorno al 10-12% e una moderata crescita dell’organico dei collaboratori. L’outlook generale, abbastanza positivo sino all’estate, sconta la grave incertezza a livello politico e l’irrazionalità delle scelte di politica economica che ora prevalgono e si traducono in un clima generalizzato di perdita di fiducia nel «prodotto Italia». Le operazioni straordinarie sono rallentate e tengono il passo solo i settori più indifferenti all’andamento macro, come litigation, IP e regolatorio. Per quanto riguarda lo sviluppo, lo Studio ha aperto delle nuove piste in vista di possibili lateral hires, anche in veste of counsel, professionisti senior caratterizzati da elevata specificità. Geografi camente, abbiamo cercato di mantenere le progettualità della sede di Mosca nonostante una congiuntura avversa. Abbiamo concluso un accordo di best friendship con uno dei primi tre studi specializzati in IP che verrà annunciata a giorni. Stiamo anche approfondendo sul campo le potenzialità del mercato legale outbound americano, con particolare riguardo alla West Coast e ai settori telecoms, media & entertainment e IT»…

ItaliOggi7

Scarica l’articolo