POLITICA MONETARIA EUROPEA. LA PRONUNCIA DELLA CORTE COSTITUZIONALE TEDESCA SUL QUANTITATIVE EASING DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA ED IL POTENZIALE RIVOLUZIONARIO DEL PRINCIPIO DI PROPORZIONALITÀ

marketude Diritto bancario e dei mercati finanziari, Diritto costituzionale e internazionale, Diritto europeo e della concorrenza, Marco Stillo, Pubblicazioni, Roberto A. Jacchia

In data 5 maggio 2020, il Bundesverfassungsgericht (Corte Costituzionale federale tedesca; “BVerfG”) si è pronunciato sulla compatibilità con il diritto costituzionale tedesco del Programma di acquisto di titoli pubblici (Public Sector Purchase Programme, PSPP) della Banca Centrale Europea (European Central Bank, ECB), dichiarandolo parzialmente legittimo ma sollevando alcune perplessità sulla sua attuazione…

Scarica l’articolo